vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Report 16/06/2020

L’apertura delle frontiere trasmette fiducia in entrambi i segmenti.

Milano: l’apertura delle frontiere trasmette fiducia alla gestione alberghiera.

Le curve relative a Martedì 16 Giugno confermano l’atteggiamento positivo degli alberghi, già rilevato nelle ultime settimane, e una maggiore fiducia sulla futura affluenza turistica in città. L’indice di Attività Alberghiera a brevissimo termine (AB1_day) raggiunge il 45%. Stessa tendenza positiva per gli alberghi che offrono camere a fine giugno e a metà luglio (AB14_days e AB28_days), con l’indice che oscilla tra il 55% e il 70% e riflette la graduale riapertura in presenza di diversi segmenti business. Il calo della percentuale di alberghi che offrono camere ad agosto (AB56_days) non sorprende essendo un mese di bassa stagione per il turismo business. Continua, ma a ritmi meno sostenuti, la crescita dell’indice di Attività Alberghiera a lungo periodo (AB140_days). Gli hotel che offrono camere online per fine ottobre raggiungono la quota dell’80%. I segnali sono rassicuranti e fanno ben sperare in un rilancio del segmento MICE già dall’inizio dell’autunno, con l’auspicio che si possa presto raggiungere la piena riapertura di tutte le imprese del comparto alberghiero. Al momento il 20% circa degli alberghi non ha riattivato i propri canali di prenotazione online e presumibilmente non ha ancora deciso se e quando ripartire.

Venezia: la riapertura ai flussi turistici internazionali fortifica la ripresa del turismo nella Serenissima.

Prosegue allo stesso passo, non particolarmente incalzante anche se continuo, la crescita della quota di alberghi di Venezia che offrono camere online. La percentuale di alberghi aperti cresce a seconda del periodo di prenotazione considerato. Ciò riflette il timing necessario per adeguarsi alle linee guida, adottare i protocolli di sicurezza e per garantirsi una sufficiente domanda turistica. Il 40% delle strutture è già operativo, offrendo camere già nell’immediato (AB_1day). Una percentuale tra il 55% e il 70% degli hotel offre camere tra fine giugno e metà luglio (AB_14days e AB_28 days). Rimane sostanzialmente invariato (attorno al 75%) il numero di strutture che offrono camere da fine agosto ad ottobre (AB_56days e AB_140 days). Non rispondo ancora all’appello il 25% delle strutture che abitualmente postano offerte durante l’anno. L’incertezza sulla diffusione del contagio nei prossimi mesi e sulla sua gestione, grava ancora pesantemente su una destinazione che accoglie quote molto elevate di turisti provenienti da tutto il mondo.

Home page Osservatorio
Consulta tutti i report